Il gioco d’azzardo ed i casino online in grecia

Inizialmente la Grecia sembrava avesse aperto il mercato dei giochi online a tutti in modo che vi fosse concorrenzialità, disparità di organizzazioni, di giochi e l’utente greco sembrava in grado di poter scegliere con cosa e con chi giocare ed a che tavolo sedersi. Non appare ora così in quanto è previsto il ritiro di alcune licenze temporanee e sopratutto l’oscuramento di quei siti per gli operatori non autorizzati e la creazione di una black list per questi ultimi operatori. Ora certamente la libertà è uno di quelli “strumenti” che dovrebbe far parte del nostro quotidiano, ma quando girano troppi interessi subentra una prerogativa quella di far restare e circolare tanto denaro nella nostra Nazione: non ha importanza che questo precluda ai vari utenti la possibilità di una grande scelta sempre maggiore e variegata. mentre prima questa scelta era stata accettata, pubblicizzata e sponsorizzata. Si può fare marcia indietro su questo argomento cosa che ha fatto la Grecia notificando alla Commissione Europea le nuove normative che regolano il gioco online. La Grecia così facendo estenderebbe il monopolio dell’Olap sino al 2020 per quanto riguarda le scommesse online e fino al 2030 nel caso di giochi da casino’. Questa marcia indietro del Governo greco fa senza dubbio riflettere e suggerisce che si voglia favorire indubbiamente l’Olap e non certo i cittadini che non hanno più la possibilità di spaziare con i giochi che vorrebbero scegliere e che sono quindi limitati, anche in termini di gioco. Sarà stata un decisione a tutela del cittadino o a tutela dei propri interessi??